COMUNICATO STAMPA

30 maggio 2016 Nessun commento Ascolta

A soli sei giorni dalle elezioni amministrative, simbolo per eccellenza di democrazia, l’odore acre del fumo ha svegliato Gerace, diffondendo, tra i cittadini e tra quanti operano per il bene del paese, un senso di sgomento, unito a disprezzo e rabbia. L’incendio delle autovetture elettriche comunali, presso il parcheggio Barbàra, la cui natura dolosa appare certa, rappresenta la negazione della democrazia, l’annullamento del progresso e del futuro, che il loro utilizzo avrebbe rappresentato per Gerace. “SVOLTA IN COMUNE” esprime la propria condanna per il gesto vigliacco compiuto ai danni dell’intera comunità geracese, ferita nel profondo da quello che viene percepito come un attentato ai principi di libertà e democrazia. La lista civica guidata da Giuseppe Cusato confida che le forze dell’ordine, al più presto, facciano piena luce sui fatti della scorsa notte, assicurando alla giustizia gli autori di tale atto di barbarie  e riportando tra i cittadini la serenità di cui sono stati privati.

                                                                                              “SVOLTA IN COMUNE “

Gerace, 30 maggio 2016

Categorie:Varie Tag:

28 maggio 2016 Nessun commento Ascolta
Categorie:Varie Tag:

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO GERACE 2016 – LISTA CIVICA SVOLTA IN COMUNE

27 maggio 2016 Nessun commento Ascolta

programma oks_1 programma oks_2Gerace – Programma amministrativo –  Svolta in Comune – Cusato Sindaco

Categorie:Varie Tag:

Bandiera Arancione Gerace: patetico scaricabarile del Sindaco.

13 agosto 2015 Nessun commento Ascolta

Alle tredici domande rivolte con l’interrogazione a risposta scritta sull’asserito requisito del servizio di raccolta differenziata, che avrebbe costituito concausa preponderante all’attribuzione della bandiera arancione alla Città di Gerace, il sindaco Varacalli omette le doverose risposte istituzionali e rimanda, con un patetico scaricabarile, la mancata realizzazione del servizio al Responsabile del Settore della Vigilanza Urbana.

Bandiera_animata_flag_Bandiera_Arancione

Il Marchio di Qualità attribuito a Gerace

Di seguito riporto gli interrogativi rimasti privi di riscontro e la nota del sindaco.

...INTERROGANO IL SIGNOR SINDACO, per sapere:

1) se, quando e come l’Amministrazione Comunale ha realizzato il sistema di raccolta differenziata dei rifiuti urbani;

2) qual’ è la quota di percentuale raggiunta dalla raccolta differenziata;

3) quale tipo di sistema di raccolta differenziata dei rifiuti è stato attuato (raccolta domiciliare o porta a porta, ecc.);
4) quali sono le modalità di raccolta dei rifiuti;
5) quali iniziative sono state assunte dall’Amministrazione per disciplinare la raccolta differenziata da parte dei cittadini;

6) quali campagne d’informazione e comunicazione sono state condotte;

7) quali e quanti raccoglitori sono stati messi a disposizione dei cittadini per compiere la selezione dei rifiuti;

8) in che modo avviene la separazione e quali contenitori sono stati forniti per la selezione dei diversi materiali; (organico, indifferenziato, ingombranti, verde, carta cartone e tetra pack, plastica, lattine, vetro, toner, pile, ecc.);

9) a chi è affidato il servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti differenziati;

10) in quale centro di raccolta e in quale luogo di trattamento, di smaltimento o recupero, che va dallo stoccaggio in discarica o all’incenerimento/termovalorizzazione per il residuo indifferenziato, al compostaggio per l’organico e al riciclo per il differenziato propriamente detto, sono conferiti i rifiuti;

11) quali sono le modalità di raccolta dei rifiuti speciali, tossici e pericolosi;

12) quale percentuale di sconto è stata applicata sulle tariffe della TARI alle famiglie che fanno la raccolta differenziata;

13) perché l’Amministrazione Comunale, nell’ambito degli interventi socio assistenziali, non concede ai soggetti che versano in condizione di grave disagio sociale ed economico l’esenzione dal pagamento della TARI per i locali direttamente abitati iscrivendo tale agevolazione in bilancio attraverso apposita autorizzazione di spesa, assicurando la relativa copertura con il ricorso a risorse derivanti dalla fiscalità generale del Comune, secondo le disposizioni di cui al comma 660 dell’articolo 1 della legge n. 147 del 2013? “

nota sindaco nr.5858 24715

Giuseppe Cusato

La segretaria comunale di Gerace abbandona l’incarico ?

8 agosto 2015 Nessun commento Ascolta

La segretaria comunale di Gerace si sarebbe dimessa da qualche giorno. E’ questa l’indiscrezione trapelata dall’interno dell’Ente locale geracese.  La cessazione dall’incarico, prima della scadenza del mandato elettivo del sindaco, sarebbe dovuta alla divergenza di pareri che avrebbero provocato l’ indebolimento del rapporto fiduciario di “spoil system” e alla necessità di ricomporre l’equilibrio politico tra i componenti dell’esecutivo consiliare, in vista delle ormai prossime elezioni amministrative del 2016.

Nessuna conferma è stata finora ufficializzata e, stando alle stesse indiscrezioni, la Segretaria dimissionaria dovrebbe assumere l’incarico di titolare della segreteria del Comune di Bianco.

Giova ricordare che, nel mese di  maggio 2011, il servizio di segreteria era assicurato in convenzione con il Comune di Oppido Mamertina e che il Sindaco Varacalli, nonostante la mia determinata e motivata opposizione, non ha inteso avvalersi di tale strumento. Egli ha, dapprima, chiesto ed ottenuto la revoca del convenzionamento che permetteva il risparmio sul bilancio comunale del 50% della spesa annua di tale servizio e, poi, ha nominato e richiesto l’assegnazione dell’attuale segretaria comunale la cui retribuzione lorda (vedi spesa prevista anno 2013) è stata interamente sostenuta, per quattro lunghi anni,  con i soldi prelevati dalle tasche dei cittadini geracesi. Su quest’ultimo aspetto conto di fornire, a breve, una completa e puntuale attività d’ informazione e di denuncia.

Desidero, ora, soltanto richiamare quante volte in consiglio comunale, a partire dall’anno 2011 e per ultimo il giorno 14 luglio 2015 in occasione della deliberazione sul Bilancio di Previsione Finanziaria 2015, ho esortato il Sindaco alla gestione in forma associata del servizio di segreteria e al senso di responsabilità e di appartenenza sociale cui ispirarsi, specie in un periodo di profonda crisi economica che investe anche i contribuenti geracesi e che richiede efficacia, efficienza e razionalizzazione della spesa.

Entro il 31 dicembre 2015, i Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti o 3.000 se montani dovranno completare l’esercizio in forma associata di tutte le funzioni fondamentali.

Gerace: isola ecologica divorata dalle fiamme.

19 luglio 2015 Nessun commento Ascolta
 E’ stata completamente divorata dalle fiamme l’isola ecologica situata in località Barbàra all’ingresso sud della Città di Gerace.

L’incendio, la cui natura dolosa non è esclusa, ha riguardato  anche l’area circostante l’isola ecologica ed ha richiesto l’operatività  dei Vigili del Fuoco di Siderno. Il Sindaco di Gerace ha dichiarato che il Comando della locale Stazione dei Carabinieri avrebbe già acquisito il filmato delle immagini video registrate.

Da un pò di tempo, la zona delimitata e il cassone per la raccolta  erano stracolmi di rifiuti ingombranti e non permettevano più l’accesso e il conferimento in modalità disciplinata. Infatti, molti rifiuti speciali e pericolosi erano stati inevitabilmente scaricati e abbandonati in maniera incontrollata fuori dall’area ecologica e costituivano motivo di grande preoccupazione per la salute e la sicurezza pubblica.

Sono state queste le ragioni per le quali, nel corso del mio intervento di contrarietà all’aumento della TARI, fatto in Consiglio comunale soltanto martedi 14 luglio, ho richiamato la responsabilità degli amministratori comunali di Gerace al controllo e al rispetto di tutte le norme previste dal regolamento per la gestione dei rifiuti ingombranti e all’adozione di ogni utile iniziativa finalizzata ad agevolare le esigenze dell’utenza.

Come al solito, nessuna risposta o assicurazione mi è stata fornita.

Il destino dell’isola ecologica di località Barbarà di Gerace era stato già segnato nel mese di ottobre 2011, a distanza di qualche mese dalla realizzazione del servizio, per la sottoposizione a sequestro preventivo d’urgenza operato dagli Agenti del Corpo Forestale dello Stato di Locri per “area adibita a discarica abusiva di rifiuti ingombranti, speciali e pericolosi”e convalidato dal GIP del Tribunale di Locri.

18/06/2015

18/06/2015

18/06/2015

18/06/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

14 luglio 2015

14 luglio 2015

14 luglio 2015

14 luglio 2015

14 luglio 2015

14 luglio 2015

07/07/2015

07/07/2015

IMG-20150717-01415

17/07/2015

17/07/2015

17/07/2015

17/07/2015

17/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015