Home > Politica > Gerace: Salvaguardati gli S…QUILIBRI DI BILANCIO

Gerace: Salvaguardati gli S…QUILIBRI DI BILANCIO

4 dicembre 2012 Scrivi Vai ai commenti

COMUNE DI GERACE – CONSIGLIO COMUNALE DEL GIORNO 4 dicembre 2012

Intervento del  consigliere comunale Giuseppe Cusato per la lista “Il Bene In Comune”

o.d.g.: “Attuazione programmi e verifica equilibri di bilancio 2012”

Colpi di assestamento agli squilibri di bilancio

Non sfuggirà certo alla Vostra attenzione che l’adozione del provvedimento di salvaguardia degli equilibri di bilancio per l’esercizio 2012 sarebbe dovuta avvenire entro il 30 novembre scorso, non solo come prescritto dal comma 1 dell’art. 9 del decreto legge 10 ottobre 2012, ma anche come preteso dal Signor Prefetto di Reggio Calabria con la nota del 16 ottobre 2012 il cui contenuto doveva essere portato a conoscenza di tutti i consiglieri.

Desidero innanzitutto precisare che è l’organo consiliare, e non l’Ente, che provvede con delibera ad effettuare la ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi ed in tale sede dà atto del permanere degli equilibri di bilancio o, in caso di accertamento negativo, adotta contestualmente i provvedimenti necessari.

L’obiettivo è quello di relazionare su ogni aspetto della gestione e di intervenire nel caso in cui gli equilibri di bilancio siano intaccati.

L’operazione comporta l’indagine relativa allo stato di attuazione dei programmi, per cui la Giunta Comunale deve riferire al Consiglio in un’apposita relazione, che rappresenta sia graficamente che in modo descrittivo, a che punto sono i programmi inseriti nella relazione previsionale e programmatica approvata in sede di bilancio di previsione.

In particolare devono essere analizzati i singoli progetti, corredati da alcuni indicatori di attività e di risultato, fotografando la realizzazione degli stessi alla data di verifica.

In assenza di una siffatta  relazione della Giunta non è possibile  procedere alla ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi.

Il Consiglio non è in grado, quindi,  di effettuare un’analisi approfondita sui programmi e poter deliberare anche la verifica e la salvaguardia degli equilibri di bilancio.

Un solo dato emerge dagli atti: la relazione tecnica e l’attività del Servizio Economico-Finanziario, oltre al parere dell’Organo di Revisione.

Non sfugga alla Vostra attenzione la nota n. 8662 del 28/11/2012 con la quale il Responsabile del Settore Amministrativo segnala al Sindaco ed al Segretario Comunale l’esistenza di un debito derivante da un atto di pignoramento, notificato nel corrente esercizio finanziario, per il quale si sta procedendo ad un accordo transattivo.

Ma attenzione che la predetta nota è datata 28/11/2012, mentre la relazione tecnica del Responsabile del Settore Finanziario è antecedente di un giorno: infatti reca la data del 27/11/2012.

Ciò lascia presupporre che la relazione tecnica sia stata redatta dal Responsabile del Settore Finanziario misconoscendo egli l’esistenza del debito segnalato dal Responsabile del Settore Amministrativo in data 28/11/2012.

Riconoscere l’esistenza del debito in questa sede è un atto dovuto e vincolato e deve assicurare l’imputazione della spesa all’esercizio finanziario 2012.

Io non oso chiedere ai colleghi consiglieri, ma sarebbe davvero interessante conoscere,  come possano loro esprimere un voto favorevole trovandosi nell’impossibilità di condurre una seria verifica sui programmi ed un’attenta analisi per la salvaguardia degli equilibri di bilancio.

Gerace 04 Dicembre 2012                                                                                                                                                       Giuseppe Cusato

Print Friendly, PDF & Email
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
E' necessario che tu sia collegato per poter inserire un commento.