Home > Politica > Gerace: con voto unanime, il Consiglio Comunale approva la Gestione associata delle funzioni fondamentali

Gerace: con voto unanime, il Consiglio Comunale approva la Gestione associata delle funzioni fondamentali

27 dicembre 2012 Scrivi Vai ai commenti

COMUNE DI GERACE – CONSIGLIO COMUNALE DEL GIORNO 27 dicembre 2012

Un momento dei lavori consiliari

Il Consiglio Comunale della Città di Gerace

Intervento del  consigliere comunale Giuseppe Cusato per la lista civica “Il Bene In Comune”

o.d.g.: “Approvazione schemi di convenzione fra i Comuni di Gerace, Agnana Calabra e Canolo per la gestione in forma associata del servizio di catasto, del servizio di protezione civile e dei servizi sociali”.

Signor Sindaco,

desidero, in primo luogo, rivolgerLe un sentimento di autentica gratitudine per la particolare attenzione a me dedicata nel promuovere il rinvio del dibattito e la conseguente odierna riconvocazione del Consiglio Comunale, per la discussione della “ gestione associata delle funzioni fondamentali ”; analoga riconoscenza intendo rivolgere a tutti i colleghi consiglieri per l’aver condiviso e deciso la Sua iniziativa.

Desidero, poi, chiarire – non per ricercare giustificazioni di sorta, ma per amor di verità oggettiva – che sono stato protagonista inconsapevole della vicenda.

In realtà, già la sera del 19 dicembre scorso ero in possesso della proposta aggiornata e definitiva di deliberazione di C.C. : mi era stata inviata con posta elettronica, proprio dall’account del Sindaco con due distinte e-mail, personalmente dalla d.ssa Ferlito che si era premurata pure di rappresentarmi una momentanea difficoltà di trasmissione.

 La mia comunicazione, al Sindaco-Presidente ed ai consiglieri, di mancata partecipazione ai lavori dell’Organo Consiliare, con riserva di presentare osservazioni sull’o.d.g. e senza lamentare la mancata ricezione degli atti, si limitava alla semplice notizia dell’impedimento.

Con ciò non si affievoliscono, anzi, si rafforzano i miei sentimenti di gratitudine e di rispetto verso ciascuno di Voi.

Voglio nutrire speranza che analoga attenzione unitaria venga riservata, in futuro, anche a problematiche  più importanti della mia.

Non potendo, ora, riaprire dibattiti sugli argomenti già approvati nella seduta precedente, mi sia concesso niente altro che segnalare un errore di verbalizzazione – certamente involontario – che non mi risulta sia stato evidenziato.

Nel Verbale n. 23 del 4 dicembre 2012 è stato erroneamente attribuito al collega Angelo Gratteri il mio intervento, peraltro annunciato anche a suo nome, sulla richiesta di temporanea sospensione dei lavori e la contestuale convocazione della Conferenza dei Capigruppo.

Lo scopo era quello di sottoporre all’approvazione dell’intero Consiglio  Comunale un o.d.g. di solidarietà e di iniziative a difesa di quei Lavoratori Socialmente Utili e di Pubblica Utilità che, nelle Amministrazioni Pubbliche, compreso questo Ente, rischiano fra meno di cinque giorni di perdere il proprio posto di lavoro.

Ma, il rilievo che intendo muovere non è tanto l’attribuzione sbagliata del mio intervento al consigliere Gratteri, che nulla muta in ordine al contenuto delle dichiarazioni, quanto piuttosto l’errata ascrizione della relativa votazione alla richiesta di dotare l’aula consiliare di un impianto di registrazione audio.

Mi permetto di ricordare che la votazione è stata da noi invocata, ottenuta ed espressa, dopo la dichiarazione di voto contrario del Sindaco, in relazione al documento di solidarietà verso i lavoratori precari.

In tal senso chiedo che sia rettificato il verbale n. 23 del 4 dicembre 2012.

Ricorderete tutti certamente il mio insistente e reiterato richiamo all’esercizio delle funzioni fondamentali associate in almeno tre circostanze:

–  la 1^ , già l’anno scorso,  allorquando avete deciso di revocare la convenzione di segreteria e vi invitai, comunque, ad adempiere all’obbligo imposto dall’art. 14, commi 25-31 del d.l. 78/2010 convertito in legge 122/2010. Ma il Signor Sindaco, evidentemente non documentato,  mi rispose che si trattava del Patto di Stabilità ed in quanto tale non riguardava questo Ente Comunale;

–  la 2^ occasione, giusto un anno fa, il 28 dicembre 2011 data in cui avete arbitrariamente differito l’assestamento generale al Bilancio 2011;

–  la 3^ circostanza, recentemente, durante l’approvazione del Bilancio di Previsione 2012.

Per giungere, finalmente, all’odierno Consiglio non è stato sufficiente nemmeno l’art. 19 del decreto legge n. 95 del 6 luglio 2012 (c.d. spending review), ma la sua conversione nella legge n.135 del 7 agosto 2012 e, per ultimo, è intervenuto il sollecito del Signor Prefetto di Reggio Calabria in data 20/12/2012.

Avreste potuto guadagnare tempo prezioso ed evitare di sprecare così denaro pubblico.

La gestione associata delle funzioni fondamentali persegue non solo gli obiettivi di efficacia ed efficienza dell’azione amministrativa, ma è legata, soprattutto, ad interventi di riduzione e di razionalizzazione  della spesa pubblica.

Il protocollo d’intesa sottoscritto il 17 dicembre 2012 con i Comuni di Agnana Calabra e Canolo poteva rappresentare per la Città di Gerace una occasione politica di elemento baricentrico rispetto agli altri Enti. La storia millenaria che Gerace detiene e rappresenta le deve riconoscere e conferire un ruolo determinante di prestigio, di guida, una posizione di  leadership a partire dalla gestione associata delle funzioni fondamentali, che può essere garantita dalla presenza interna di figure professionali che interagiscono con elevata capacità e dedizione.

Vorrei ricordare che siamo alla resa dei conti. Sin d’ora chiedo l’avvio delle procedure per la stipula delle restanti funzioni fondamentali e rammento, altresì, che qualora non si ottemperi, entro i tempi previsti, il prefetto assegna un termine perentorio, decorso il quale si attiva il potere sostitutivo del governo ai sensi dell’art. 8 della L. 131/2003.

Le mie considerazioni appena espresse sulla gestione associata delle funzioni fondamentali e la mia coerenza con quanto affermato il giorno 28 dicembre 2011, circa la sollecita approvazione di tale gestione, non coglierà certamente di sorpresa Lei, Signor Sindaco-Presidente, né i colleghi che la sostengono numericamente, se preannuncio il mio voto favorevole unito al Vostro.

Gerace, 27 Dicembre 2012

                                                                       Giuseppe Cusato – Consigliere Comunale

Print Friendly, PDF & Email
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
E' necessario che tu sia collegato per poter inserire un commento.