Archivio

Archivio per la categoria ‘Varie’

COMUNICATO STAMPA

30 maggio 2016 Nessun commento

A soli sei giorni dalle elezioni amministrative, simbolo per eccellenza di democrazia, l’odore acre del fumo ha svegliato Gerace, diffondendo, tra i cittadini e tra quanti operano per il bene del paese, un senso di sgomento, unito a disprezzo e rabbia. L’incendio delle autovetture elettriche comunali, presso il parcheggio Barbàra, la cui natura dolosa appare certa, rappresenta la negazione della democrazia, l’annullamento del progresso e del futuro, che il loro utilizzo avrebbe rappresentato per Gerace. “SVOLTA IN COMUNE” esprime la propria condanna per il gesto vigliacco compiuto ai danni dell’intera comunità geracese, ferita nel profondo da quello che viene percepito come un attentato ai principi di libertà e democrazia. La lista civica guidata da Giuseppe Cusato confida che le forze dell’ordine, al più presto, facciano piena luce sui fatti della scorsa notte, assicurando alla giustizia gli autori di tale atto di barbarie  e riportando tra i cittadini la serenità di cui sono stati privati.

                                                                                              “SVOLTA IN COMUNE “

Gerace, 30 maggio 2016

Print Friendly, PDF & Email
Categorie:Varie Tag:

28 maggio 2016 Nessun commento
Categorie:Varie Tag:

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO GERACE 2016 – LISTA CIVICA SVOLTA IN COMUNE

27 maggio 2016 Nessun commento

programma oks_1 programma oks_2Gerace – Programma amministrativo –  Svolta in Comune – Cusato Sindaco

Print Friendly, PDF & Email
Categorie:Varie Tag:

Gerace: isola ecologica divorata dalle fiamme.

19 luglio 2015 Nessun commento
 E’ stata completamente divorata dalle fiamme l’isola ecologica situata in località Barbàra all’ingresso sud della Città di Gerace.

L’incendio, la cui natura dolosa non è esclusa, ha riguardato  anche l’area circostante l’isola ecologica ed ha richiesto l’operatività  dei Vigili del Fuoco di Siderno. Il Sindaco di Gerace ha dichiarato che il Comando della locale Stazione dei Carabinieri avrebbe già acquisito il filmato delle immagini video registrate.

Da un pò di tempo, la zona delimitata e il cassone per la raccolta  erano stracolmi di rifiuti ingombranti e non permettevano più l’accesso e il conferimento in modalità disciplinata. Infatti, molti rifiuti speciali e pericolosi erano stati inevitabilmente scaricati e abbandonati in maniera incontrollata fuori dall’area ecologica e costituivano motivo di grande preoccupazione per la salute e la sicurezza pubblica.

Sono state queste le ragioni per le quali, nel corso del mio intervento di contrarietà all’aumento della TARI, fatto in Consiglio comunale soltanto martedi 14 luglio, ho richiamato la responsabilità degli amministratori comunali di Gerace al controllo e al rispetto di tutte le norme previste dal regolamento per la gestione dei rifiuti ingombranti e all’adozione di ogni utile iniziativa finalizzata ad agevolare le esigenze dell’utenza.

Come al solito, nessuna risposta o assicurazione mi è stata fornita.

Il destino dell’isola ecologica di località Barbarà di Gerace era stato già segnato nel mese di ottobre 2011, a distanza di qualche mese dalla realizzazione del servizio, per la sottoposizione a sequestro preventivo d’urgenza operato dagli Agenti del Corpo Forestale dello Stato di Locri per “area adibita a discarica abusiva di rifiuti ingombranti, speciali e pericolosi”e convalidato dal GIP del Tribunale di Locri.

18/06/2015

18/06/2015

18/06/2015

18/06/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

07/07/2015

14 luglio 2015

14 luglio 2015

14 luglio 2015

14 luglio 2015

14 luglio 2015

14 luglio 2015

07/07/2015

07/07/2015

IMG-20150717-01415

17/07/2015

17/07/2015

17/07/2015

17/07/2015

17/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

18/07/2015

Print Friendly, PDF & Email

Gerace: il Rendiconto 2014 un mero adempimento formale.

31 maggio 2015 Nessun commento
Il passacarte

Il passacarte

Nella seduta assembleare di ieri, convocata  su richiesta del Signor Prefetto di Reggio Calabria con la diffida dello scorso  16 maggio, la maggioranza consiliare ha “adottato” il Rendiconto 2014 di Gestione finanziaria trasformandolo in un mero adempimento formale.

Alla relazione del Rendiconto non sono state allegate quelle dei Responsabili dei servizi Tecnico-Amministrativo-Finanziario e di Polizia Municipale con evidenza dei risultati previsti e raggiunti.

La Giunta non ha dimostrato, pertanto, il raggiungimento degli obiettivi e della realizzazione dei programmi, nel rispetto degli equilibri economici e finanziari, nè ha fornito sufficienti informazioni sui progetti realizzati ed in corso di realizzazione.

Nel riportare alcuni passaggi significativi, suggerisco la lettura  del mio intervento:

-…  il suo tormento per la propria immagine ed il suo convincimento che l’abito fa il monaco la condurranno…;

– … la sua orbita planetaria, generata dalla centrifuga della vanità che l’ha sospinta a volare e sbarcare per quattro anni lontano dal Centro Universale della Città di Gerace… ;

–  ... i bilanci di previsione 2012 e 2013 non hanno mai visto la luce perchè nati m

orti sul tramonto dell’esercizio finanziario…;

  …il bilancio 2012 …approvato in stridente contrapposizione al PARERE NON FAVOREVOLE del revisore dei conti…;

… un nuovo giro di valzer di Giunta che reintroduce il princio del “Divide ed Impera” e…”;

  … gli incarichi legali illegittimi… le tariffe  IMU, TARI e TASI …;

… i  lavori della chiesa di Merici… i depuratori di Zomino e Passo Zita…;

– ... il riaccertamento straordinario dei Residui Attivi ( € 14.628.447,22) e di quelli Passivi (€ 16.115.424,35)…

Prosegui la lettura…

Print Friendly, PDF & Email

Gerace: il sindaco Varacalli si autoproclama Presidente della Consulta delle Associazioni.

30 maggio 2015 Nessun commento
Presidente Varacalli

SINDACO-PRESIDENTE CONSULTA ASSOCIAZIONI

Il Consiglio comunale ha approvato stamattina, con il voto di astensione del consigliere di maggioranza Giuseppe Macrì e quelli contrari di Angelo Gratteri e Giuseppe Cusato, il regolamento con il quale il sindaco Varacalli si è autoproclamato Presidente della Consulta delle Associazioni.

La mia proposta di approvare un Regolamento che non fosse la decisione unilaterale del sindaco Varacalli di imporsi presidente della consulta delle associazioni, ma il risultato di un lavoro partecipato di tutti i gruppi consiliari mediante la condivisione delle regole democratiche, è stata ovviamente respinta dallo stesso Varacalli con l’uso della forza numerica.

Detto ciò, ritengo superfluo commentare oltre l’accaduto. Riporto di seguito, per completezza d’informazione, il testo integrale del mio intervento.

Prosegui la lettura…

Print Friendly, PDF & Email